News

Il potere delle immagini di arterie danneggiate

Il potere delle immagini di arterie danneggiateLe persone che vedono immagini vivide delle proprie arterie intasarsi sono più propense ad adottare uno stile di vita sano per il cuore. A questa conclusione è giunto uno studio appena pubblicato da Lancet.

I ricercatori dell’Umea University hanno randomizzato 3.532 persone con almeno un fattore di rischio per le malattie cardiache, ma asintomatici, per mostrare immagini delle loro arterie e offrire tutorial personalizzati su come le immagini potessero segnalare problemi di salute.

I partecipanti allo studio avevano un’età compresa tra i 40 e i 60 anni e tutti avevano ricevuto informazioni sui loro fattori di rischio cardiovascolare e consigli su come adottare uno stile di vita più sano e su come assumere i farmaci necessari. Un anno dopo le persone che avevano visto le immagini delle proprie arterie avevano punteggi di rischio Framingham più bassi rispetto a prima, mentre nel gruppo di controllo, che non aveva visto immagini, il punteggio di rischio Framingham medio era aumentato.

“Le immagini possono aiutare a trasmettere un messaggio che non sempre arriva ai pazienti con le sole parole” Richard Kones del Cardiometabolic Research Institute di Houston, coautore dello studio. “La prevenzione delle malattie cardiache può essere particolarmente difficile per le persone che sono relativamente giovani e non sentono alcun sintomo di malattia cardiaca”, aggiunge Kones. “L’aterosclerosi può essere un killer silenzioso perché impiega decenni per svilupparsi e può non essere avvertito dai pazienti fino a quando non è abbastanza avanzato e difficile da trattare”.

A proposito di malattie cardiovascolari, quanti sono i medici interessati al tema? Atlante Sanità, il database della sanità italiana più completo sul mercato costituito da circa 1,4 milioni di anagrafiche, conta 5.865 medici specializzati in chirurgia vascolare e 22.246 in cardiologia.

Fonte: Quotidiano Sanità
 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: