News

The Lancet: nel 2040 mancheranno gli oncologi

The Lancet: nel 2040 mancheranno gli oncologiL’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede che il numero di persone che avranno bisogno di chemioterapia aumenterà costantemente nei prossimi decenni. Per far fronte a questo, sarà necessario un aumento del numero di specialisti in grado di erogare trattamenti salvavita a tutti questi pazienti. L’allarme è stato lanciato da The Lancet Oncology che, attraverso un modello computerizzato, ha svolto la ricerca.

I ricercatori hanno stimato che il numero di oncologi necessari per soddisfare la domanda di chemioterapia aumenterà dai 65.000 (del 2018) a 100.000 nel 2040. “L’aumento del carico oncologico globale è senza dubbio una delle principali crisi sanitarie di oggi – dice Brooke Wilson, principale autrice dello studio – Sono necessarie strategie urgenti per aumentare la forza lavoro sanitaria e per consentire un trattamento sicuro dei pazienti attuali e futuri. I Paesi e le istituzioni dovrebbero utilizzare i nostri dati per stimare i loro futuri fabbisogni di personale medico per garantire a tutti l’erogazione delle terapie”.

La ricerca ha si è basata sulle linee guida che prendono in considerazione le caratteristiche dei pazienti e i dati relativi allo stadio del cancro degli Stati Uniti e dell’Australia. Questi dati sono stati applicati alle stime globali dei tumori adulti e pediatrici per avere un’idea di quanti specialisti sarebbero necessari.
Per quanto lo studio abbia delle limitazioni, è indicativo il fatto il numero di persone che richiederanno la chemioterapia aumenterà. In particolare in Italia si è registrato un incremento costante dei pazienti oncologici negli ultimi decenni: erano meno di un milione e mezzo all’inizio degli anni Novanta, 2 milioni e 250mila nel 2006, circa 3 milioni e 370mila nel 2018. Nel 2020, secondo le stime, saranno 4 milioni e mezzo.

Dunque, allo stato attuale, quanti sono i medici specializzati in oncologia? Atlante Sanità, il database della sanità italiana che comprende oltre 1,4 milioni di anagrafiche di professionisti della salute, ne conta 8.373. Di questi 4.639 sono medici ospedalieri, 1.989 medici specialisti in attività privata. Quanti saranno nel 2040?

Fonte: Quotidiano Sanità
 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: